Tips & Tricks per PC nell’uso quotidiano

Tips & Tricks per PC nell’uso quotidiano

Tips & Tricks per PC nell’uso quotidiano

Qualunque sia il livello di competenza, la sensazione comune di chi utilizza il computer è quella di non riuscire mai a sfruttare al massimo le potenzialità dell’applicativo o del sistema operativo che si sta usando.

L’utilizzo quotidiano dei sistemi informatici (PC e smartphone in particolare) ci ha abituati al fatto che per ogni problema ci sono sempre diverse soluzioni, alcune più adatte di altre, e che il ricorso a semplici accorgimenti può – a conti fatti – velocizzare anche sensibilmente il nostro lavoro.

Cominciamo da Windows 10 ad esempio. Sebbene molti di noi lo utilizzino per diverse ore al giorno, alcune funzionalità potrebbero risultarci estranee. Eccone alcune:

La barra di CORTANA: Situata accanto al tasto START, la barra di Cortana ci viene in aiuto in tantissime occasioni. Se non è visibile è necessario fare clic con il tasto destro sulla barra delle applicazioni, scegliere Cortana e poi Mostra casella di ricerca. Cortana ci assiste in diverse operazioni: ad esempio è possibile cercare un file o un’impostazione scrivendo direttamente quello che ci interessa, fare dei calcoli, ricerche Web, aprire delle applicazioni, inserire un promemoria, chiedere indicazioni stradali o informazioni meteo. Il tutto anche a voce, basta cliccare sul microfono o attivare la funzione “Ehi Cortana” dalle impostazioni. Provate ad esempio a scrivere 250×26 oppure 25 usd in euro ancorameteo. Una lista piuttosto completa dei vari comandi la trovate qui (https://goo.gl/99uUyF).

La funzione SNAP ASSIST: Quasi tutti sono a conoscenza del fatto che è sufficiente trascinare una finestra sul lato alto del desktop per visualizzarla a tutto schermo, ma alcuni non sanno che anche i lati laterali e gli angoli riservano particolari funzioni. Se si trascina una finestra rilasciando il tasto sinistro del mouse non appena il cursore raggiunge uno dei due lati, questa si ridimensionerà automaticamente occupando solo metà schermo. Se invece la trascinate su un angolo ne occuperà un quarto. Se avete un monitor di grandi dimensioni, una volta imparato il trucchetto non riuscirete più a farne a meno.

Desktop Virtuale: Undesktop non basta? Nessun problema: possiamo attivarne quanti ne vogliamo. Proprio accanto alla barra di Cortana c’è una nuova icona denominata Visualizzazione Attività. Al clic vengono visualizzate tutte le finestre aperte e, in basso a destra, troverete un “+” che consente di attivare un nuovo desktop.

Impostare un PIN al posto della Password: È possibile impostare un PIN per l’accesso al computer che è più rapido da inserire rispetto alla password dell’account utente. Scrivete PIN sulla barra di Cortana e scegliete l’opzione Configura l’accesso tramite PIN.

Attivare l’antivirus di sistema: Personalmente considero la maggior parte degli antivirus troppo invasivi. Fortunatamente con Windows 10 non è necessario installarne uno di terze parti. Quello di Microsoft funziona benissimo, è leggero ed è perfettamente integrato nel sistema. Per attivarlo scrivete Defender sulla barra di Cortana, andate nelle Impostazioni e attivate tutte le opzioni sulla destra.

Per quanto riguarda gli applicativi, ve ne segnalo qui di seguito alcuni le cui funzioni potrebbero risultare piuttosto interessanti.

Per i PDF si può utilizzare Nitro Reader free (https://goo.gl/hHTJeo),un software gratuito che offre varie opportunità tra cui l’apertura a schede di più file, la scrittura di testo libero e la memorizzazione di una firma che può essere sovraimpressa sul PDF.

Altra applicazione imperdibile è PDF24, scaricabile da qui (https://goo.gl/hHTJeo). È completamente gratuita e consente eliminare protezioni, estrarre, eliminare o cambiare l’ordine pagine, unire PDF e altro ancora.

Se invece non volete scaricare software potete utilizzare i vari strumenti online. Uno tra i più meritevoli di nota è certamente Sejda (https://goo.gl/fjReXv)che offre molteplici funzionalità sulla gestione dei PDF come la compressione, la divisione per dimensione, la conversione in word on in Excel, l’applicazione di numeri di pagina ecc… Più o meno le stesse caratteristiche le fornisce Smallpdf (https://goo.gl/d0I3Nu) che qualche volta, nella compressione dei file, risulta più performante.

Per estrarre il testo da un file scansionato invece, ci viene in aiuto l’OCR (ovvero la tecnologia di riconoscimento ottico dei caratteri). Un ottimo strumento gratuito viene messo a disposizione sul sito Ocronline (https://goo.gl/d0I3Nu): è sufficiente caricare una pagina di testo scansionata, scegliere la lingua e il formato desiderato (ad esempio Word). Il risultato finale dipende dalla qualità dell’originale e non è sempre perfetto ma in alcuni casi può far risparmiare diverse ore di lavoro.

Per quanto riguarda il nostro specifico lavoro, ai fini del calcolo della preesistenza invece consiglio la pagina web di Daftlogic (https://goo.gl/d0I3Nu)che consente di calcolare l’area di un edificio (anche di forma irregolare) partendo dalle mappe satellitari di Google. Il sito è in inglese ma il funzionamento è piuttosto intuitivo: è sufficiente inserire l’indirizzo, identificare il fabbricato o la superficie da calcolare e cliccare sui vertici.

Non tutti sanno che una buona alternativa a Google Maps sono le mappe di Bing (che in diversi casi sono a risoluzione più alta). Anche in questo caso è possibile calcolare qualsiasi superficie utilizzando il sistema illustrato in questo breve filmato (https://goo.gl/su6CpH).

Per la visualizzazione delle immagini consiglio Irfanview (https://goo.gl/52L75S), un software molto popolare con numerosissime funzioni impossibili da elencare. Una tra le più utili è quella della sovraimpressione sulle immagini della data memorizzata nei metadati. Le istruzioni sono in questo video (https://goo.gl/skrJrD).

Da ultimo vi segnalo un app per smartphone che consente di scansionare i documenti. È sufficiente fotografare il foglio e l’immagine viene raddrizzata e ritagliata in automatico restituendo un risultato molto simile a quello di uno scanner. Ve ne sono diverse nei market store ma la appdellaMicrosoft, Office Lens, è completamente gratuita e priva di pubblicità o sovraimpressioni. Se avete un telefono Android la potete scaricare da qui (https://goo.gl/YWpzE7),se invece utilizzate iOS la trovate qui (https://goo.gl/PvnzzD).

Buon lavoro allora!